Peppino era un uomo al servizio dello Stato.

  • 24-12-2017
  • NOTIZIE DAL MOTOCLUB

Peppino era un uomo al servizio dello Stato.

Una brava persona che anche se muore sul lavoro non "fa notizia" se non perché qualche disadattato mentale ha pensato bene di insultarlo su Facebook gioiendo della morte di un padre, marito, figlio.


Peppino era un uomo al servizio dello Stato.
È morto mentre lavorava.
Per noi tutti.
Una brava persona che anche se muore sul lavoro non "fa notizia" se non perché qualche disadattato mentale ha pensato bene di insultarlo su Facebook gioiendo della morte di un padre, marito, figlio. (leggi di più
Noi vogliamo rendergli omaggio e fare qualcosa per la sua famiglia.
Non avete letto molto sui giornali di questa morte per strada, un terribile schianto.
Non ci sono stati minuti di silenzio al parlamento. Non ci sono state fiaccolate perché per molti lui apparteneva a quelli pagati anche per morire... Che altro vuole?
Per noi no. Noi sappiamo che se ti rubano in casa, se ti rapinano in negozio, se ti truffano o se ti minacciano, tentano di stuprarti ed altro ancora, potevi chiamare Peppino e quelli come Peppino per difendere la tua libertà.

Anche di quello che lo ha insultato quando era ancora riverso sull'asfalto.
Diamo una mano alla famiglia,
Manette!
Da uomini.

Come motoclub faremo un'offerta alla famiglia, se anche tu vuoi dare il tuo contributo:

IBAN IT85R0832433180000000124762
intestato alla vedova di Giuseppe BEOLCHI: MARCHESI ROSANNA
Per contribuire con PayPal: pergiuseppebeolchi@gmail.com

POSTE PAY 4023 6006 5203 9175 valida al 02/19
intestata a MARCHESI ROSANNA
C.F. MCRNN69C43F205X